Covoli di Marano di Valpolicella

ATTENZIONE!!! La sentieristica dell’area del Ponte Tibetano al momento non è in sicurezza. Il Soccorso Alpino raccomanda di evitarne la percorrenza sino a data da destinarsi, segnalando che il sentiero è inagibile in quanto il fondo è pericoloso, fangoso e scivoloso.

A nord ovest di Marano di Valpolicella, sullo spartiacque con la valle di Fumane sono state scoperte e valorizzate due grotte (Coalo del Diaolo e Buso Streto), utilizzate nella preistoria come riparo e luogo di sepoltura: si tratta di due grotte carsiche ricche di concrezioni calcaree che si raggiungono con un suggestivo percorso lungo prati e boschi. Le grotte presentano numerose concrezioni calcaree (stalagmiti e stalagmiti) anche di geometria particolare, al loro interno troviamo animali, insetti e tracce di insediamenti umani di valore archeologico. 

Lungo il ripido e boscoso versante della valle del Rio Baiaghe, conosciuti dalle popolazioni locali fin dall’antichità, si incontrano i “Covoli” di Marano: due grotte carsiche denominate “Coalo del Diaolo” e “Buso Streto”.

La visita all’interno dei Covoli è possibile solo previa prenotazione anticipata telefonando all’ufficio comunale di Marano di Valpolicella (+39 045 77 55 002) o inviando una mail all’indirizzo info@comunemaranovalp.it. In fase di prenotazione è possibile chiedere la presenza di una guida durante la visita dei Covoli.

ATTENZIONE! Segnaliamo che il sentiero n. 5 del Ponte Tibetano e i sentieri nr. 3 e nr. 4 dell’area Valsorda sono sentieri di difficoltà molto elevata solo per escursionisti esperti da affrontare con massima prudenza e attenzione (non adatto ai bambini). E’ necessario l’uso di scarponi alti da montagna con suola ben scolpita e abbigliamento comodo. Sono assolutamente sconsigliati in caso di maltempo e nei giorni immediatamente successivi.

IMPORTANTE: come raccomandato dal soccorso alpino veronese nella Valsorda i percorsi verso e intorno il ponte tibetano vanno considerati a tutti gli effetti itinerari su terreno montano e come tali vanno affrontati, con equipaggiamento, consapevolezza e preparazione senza mai abbandonare il sentiero segnalato. Si raccomanda di tenere un comportamento prudente. Data la particolare morfologia della zona il Soccorso Alpino segnala inoltre che è indispensabile la conoscenza dei percorsi e la partenza in orari adeguati alla lunghezza di percorrenza.

Per maggiori informazioni sul sentiero Tibetano e sentieristica limitrofa, e agibilità degli stessi:

Comune di Marano di Valpolicella http://www.comunemaranovalpolicella.vr.it/vivere-marano/escursioni/ numeri telefonici comunali tel. +39  045.7755002 / +39 045.7755126 o scrivere una e-mail a info@comunemaranovalp.it  

Raccomandiamo inoltre di contattare con anticipo, per maggiori informazioni e aggiornamenti, il CAI Valpolicella: sede Via G. Campostrini 56
 – 37029 Pedemonte (comune di San Pietro in Cariano, provincia di Verona).

Apertura della sede: giovedì dalle ore 21.00 alle 23.00. Telefono e fax: +39 045 6801299


E-mail: s.pietroincariano@cai.it   sito web:  http://www.caivalpolicella.it/

DanskNederlandsEnglishFrançaisDeutschItalianoРусскийEspañol